Teatro


IVANOV” di A. Cechov

Spettacolo di apertura della stagione 2017/18 del Teatro San Giovanni.

Una serata tutti insieme per festeggiare il secondo anno di gestione del Teatro San Giovanni sotto la guida del Petit Soleil.


scarica comunicato completo

 

 

Sangue e tulipani

Un banale litigio di suo figlio con un compagno di scuola, impone a mamma Beatrice di convocare i genitori del ragazzo, che non ha mai visto ne conosciuto, affinché si stabilisca di chi è la colpa.
E’ questione di pochi minuti, pensano i coniugi Reille bussando a casa Houllié.
Ma ecco che subito una parola fuori luogo, un vocabolo non condiviso manda in frantumi il paravento della buona educazione, delle convenienze e delle convenzioni. Le coppie scoppiano ed emergono quattro personalità inconciliabili che lentamente liberano i loro peggiori istinti.
O la loro vera natura?
Attraverso un esilarante e tragicomico gioco teatrale, Beatrice, Massimo, Giulia e Domenico, si vomitano addosso ogni sorta di insulto sotto lo sguardo attento di antiche maschere tribali che la padrona di casa ha portato con sé dai suoi esotici viaggi in Africa.
Il salotto dei pasticcini e del thè si trasforma in un ring, per uno scontro, anche fisico, senza esclusione di colpi. Più che i misteriosi spiriti del continente nero é l’alcool che li possiede.
“Ora si sta bene” sentenzia Giulia rifacendosi il trucco. Stesi a terra sopra cataloghi d’Arte irrimediabilmente rovinati, confusi col tavolino dai bicchieri vuoti, si rendono conto di aver finalmente trovato l’Accordo: “Non è successo niente!”
 
Giovanni Boni

 

Otello

24 e 25/11 “Otello”, regia di Raffaele Sincovich, con Sara Cechet Woodcock, Pierluca Famularo, Raffaele Sincovich e Guido D’Ascenzo. Una tragedia shakesperiana in riduzione moderna.

Un adattamento del celebre Otello di Shakespeare che si concentra sull’aspetto del femminicidio, pur mantenendo lo scheletro della trama originale. Un testo del ‘600 a cui viene data una lettura quanto mai attuale: il mefistofelico Iago (Pierluca Famularo) rappresenta in qualche modo la società in cui la violenza può trovare terreno fertile. Otello (Raffaele Sincovich) è l’uomo che da compagno affettuoso e innamorato si trasforma in un assassino. Desdemona (Sara Cechet Woodcock), la vittima, subisce in modo estremamente passivo le violenze fisiche e psicologiche dei due uomini, nonché l’indifferenza del terzo personaggio maschile della nostra riduzione, Cassio (Guido D’Ascenzo).